Zawayat El-Shadlia

Zawayat El-Shadlia

 

Uno zawaya non è una moschea nel senso comune della parola, ma piuttosto un luogo di ritiro e incontro dei Dervisci e degli Sceicchi nel quale studiano, pregano, e anche mangiano e pernottano. Shadlia era uno dei movimenti Sufisti che ha avuto origine in Tunisia.
 
Il fondatore dell’Ordine dei Dervisci a San Giovanni d’Acri, lo Sceicco Ali Nur el-Din el-Yisroti (conosciuto anche come "el-Magrabi”), nacque in Tunisia nel 1793 (1208 secondo la Hijra – il conteggio musulmano dal giorno dall’emigrazione di Maometto dalla città di La Mecca alla città di Medina). Lo Sceicco sosteneva che il profeta Giona gli era apparso in sogno e gli aveva ordinato di andare a San Giovanni d’Acri per diffondere la sua dottrina religiosa.
 
Lo sceicco Ali Nur el-Din arrivò a San Giovanni d’Acri nel 1849. All’inizio pregò nella Moschea el-Zeituna e dopo costruì il suo Zawaya a Tarshiha.  Nel 1862 costruì il grande zawaya, che esiste a San Giovanni d’Acri fino a oggi. Zawayat el-Shadlia si trova a sud della fortezza, fra il refettorio (sala da pranzo) degli Ospitalieri e il bagno turco el-Basha. Durante il periodo crociato sul posto c’era una terza torre della sede del quartiere degli Ospitalieri.
 
Cartina della città vecchia di AcriCartina della città vecchia di Acri su Google

 

Dati di contatto:

 
È possibile coordinare una visita sul posto
Telefono: +972-4-9910193