Museo dei Combattenti dei Ghetti

Museo dei Combattenti dei Ghetti

 

Beit Lohamei Hagetaot a nome di Yizhak Katzenelson per l’eredità dell’olocausto e della rivolta, o “la casa”, come viene chiamato da chi vi lavora, è il primo museo dell’olocausto del mondo e l’unico costruito da sopravvissuti all’olocausto, guidati da Yizhak (Antek) Zukerman e da sua moglie Zvia Lubetkin, fra i capi della “organizzazione ebraica combattente” durante la rivolta del ghetto di Varsavia.
 
La casa racconta la storia dell’olocausto degli ebrei, sottolineando l’eroismo, la vittoria dello spirito umano e la fantastica capacità dei sopravvissuti all’olocausto e dei combattenti della rivolta di ricostruire la loro vita nella terra che avevano sognato, la Terra di Israele.
 
La casa Lohamei Hagetaot manifesta chiaramente la grandezza della visione dei suoi fondatori, che alla fine del periodo di lutto e di terrore sono arrivati nella Galilea occidentale per creare un kibbutz fiorente, il Kibbutz Lohamei Hagetaot, e la “casa”, che comprende un museo e un centro pedagogico dedicati al ricordo dell’olocauso, al ricco mondo ebraico che è stato distrutto, ai movimenti giovanili, alla resistenza e alla vita dopo l’olocausto.
 
Vicino al museo è attivo il Centro per l’Educazione Umanistica, il cui scopo è fare conoscere gli eventi dell’olocausto e attraverso il loro studio sviluppare la capacità di arrivare a un dialogo e allo studio comune. Il centro punta a incontri pluri-culturali nei quali viene tenuto un dibattito approfondito sui significati dell’umanità e dell’universalità dell’olocausto all’interno della società israeliana e al suo esterno.
 
Nel 1995 nel museo di Lohamei Hagettatot è stato costruito “Yad Laieled” - il “Museo in memoria dei bambini” - per immortalare i bambini ebrei uccisi durante l’olocausto e creare un incontro sperimentale fra i visitatori più giovani e il mondo dei bambini che sono vissuti durante quell’oscuro periodo. 
Il Kibbutz Lohamei Hagetatot propone ai turisti nella zona stanze rurali e una piscina durante la stagione estiva.

Torna in alto

 

Orario di apertura

 
Dalla domenica al giovedì 09:00-16:00
La visita è adatta a singoli e a gruppi; si consiglia di concordare a priori visite di gruppi.
 
Contatto:
 
Yad Layeled - 04-9958044
Reparto prenotazioni, museo Lohamei Hagetaot: +972-4-9958035
Reparto prenotazioni “Casa e vacanza”, Kibbutz Lohamei Hagetaot: +972-4-9933271